The article/video you have requested doesn't exist yet.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

요청한 문서 / 비디오는 아직 존재하지 않습니다.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

המאמר / הסרטון שביקשת אינו קיים עדיין.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

요청한 문서 / 비디오는 아직 존재하지 않습니다.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

המאמר / הסרטון שביקשת אינו קיים עדיין.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

Il viaggio nell’aldilà (parte 6 di 8): Il miscredente al Giorno del Giudizio

Valutazione
Dimensione carattere:

Descrizione: Una parte del processo, la quale il miscredente dovrà affrontare nel Giorno del Giudizio.

  • Da IslamReligion.com (co-autore Abdurrahman Mahdi)
  • Pubblicato su 14 Jul 2014
  • Ultima modifica su 13 Jul 2014
  • Stampato: 79
  • Visto 10558 (media giornaliera: 5)
  • Valutazione Non ancora valutato
  • Valutato da: 0
  • Inviato via email 0
  • Commentato su: 0

Un grande terrore assalirà i risorti nel Giorno della Resurrezione:

"…Concede loro una dilazione fino al Giorno in cui i loro sguardi saranno sbarrati." (Corano 14:42)

Il miscredente risorgerà dalla sua 'tomba', come descritto da Dio :

"Il Giorno in cui usciranno dalle tombe in fretta, come se corressero verso pietre drizzate, con gli sguardi umili, coperti di vergogna: questo è il Giorno che è stato loro promesso ." (Corano 70:43)

Il cuore tremerà, confuso sulla male punizione che gli attende:

"E ci saranno, in quel Giorno, volti terrei coperti di tenebre: sono i miscredenti, i peccatori ." (Corano 80:40-42)

"E non credere che Allah sia disattento a quello che fanno gli iniqui. Concede loro una dilazione fino al Giorno in cui i loro sguardi saranno sbarrati. Verranno umiliati, la testa immobile, gli occhi fissi, il cuore smarrito." (Corano 14:42-43)

I miscredenti saranno riuniti, come sono nati - nudi e non circoncisi - su una grande pianura, tirati sui loro volti, ciechi, sordi e muti:

"Nel Giorno della Resurrezione li riuniremo (trascinandoli) sui loro volti, ciechi, muti e sordi. L'Inferno sarà la loro dimora e ogni volta che si raffredderà, ne ravviveremo le fiamme." (Corano 17:97)

"Chi si sottrae al Mio Monito, avrà davvero vita miserabile e sarà resuscitato cieco nel Giorno della Resurrezione ." (Corano 20:124)

Tre volte  "incontreranno" Dio. La prima volta tenteranno di difendersi con argomenti untili contro Dio l'Onnipotente, dicendo cose come: "I profeti non giunsero a noi!" Anche se Allah rivelò nel Suo Libro:

"…Non castigheremo alcun popolo senza prima inviar loro un messaggero." (Corano 17:15)

"…Affinché non diciate: ‘Non ci è giunto nunzio né ammonitore ….’" (Corano 5:19)  :

La seconda volta, presenteranno le loro scuse, pur riconoscendo la loro colpa. Anche i diavoli cercheranno di scusarsi dai loro crimini, avendo condotto gli uomini al disguido dalla corretta via:

"Dirà il suo compagno: ‘Signore, non sono stato io ad incitarlo alla ribellione, già era profondamente traviato.’" (Corano 50:27)

Ma Dio, Altissimo e Giusto, non sarà ingannato. Dirà:

"Non polemizzate al Mio cospetto: già vi resi nota la minaccia. Di fronte a Me la sentenza non cambia, né sono ingiusto verso i Miei servi." (Corano 50:28-29)

La terza volta l'anima malvagia incontrerà il suo Creatore per ricevere il suo Libro delle Opere[1], un resoconto che non omette nulla.

"E vi si consegnerà il Registro. Allora vedrai gli empi sconvolti, da quel che contiene. Diranno: ‘Guai a noi! Cos'è questo Registro, che non lascia passare azione piccola o grande, senza computarla!’ E vi troveranno segnato, tutto quello che avranno fatto. Il tuo Signore non farà torto ad alcuno." (Corano 18:49) 

Dopo aver ricevuto il loro reseconto, i malvagi saranno rimproverati di fronte all'umanità intera

"Compariranno in file, schierate davanti al tuo Signore: ‘Eccovi ritornati a Noi come vi creammo la prima volta. ’ E invece pretendevate che mai vi avremmo fissato un termine?" (Corano 18:48)

Il profeta Mohammed disse: "Questi sono quelli che non credevano in Dio!"[2]    E sono coloro che Dio domanderà per quanto riguarda le benedizioni che davono per scontato. Ognuno sarà chiesto: ‘Hai pensato che ci saremmo incontrati?’ E ognuno risponderà: ‘No!’ Dio gli dirà: ‘Io mi dimenticherò di te come tu ti sei dimenticato di Me!’[3] Poi, quando il miscredente tenterà a mentire per la sua via d'uscita, Dio sigillerà la sua bocca, e le sue parti del corpo testimonieranno contro di lui.

"In quel Giorno sigilleremo le loro bocche, parleranno invece le loro mani e le loro gambe daranno testimonianza di quello che avranno fatto." (Corano 36:65)

Oltre ai propri peccati, il miscredente porterà i peccati di coloro che ingannò.

"Quando viene chiesto loro: 'Cos'è quel che ha fatto scendere il vostro Signore?', rispondono: 'Favole degli antichi'. Nel Giorno della Resurrezione, porteranno tutto il loro carico e pure una parte di quello di coloro che, per ignoranza, sviarono. Quanto è orribile il loro fardello." (Corano 16:24-25)

Il dolore psicologico d'umiliazione, di solitudine e di abbandono verranno aggiunti alla tortura fisica.

"…Dio non parlerà loro, né li guarderà nel Giorno della Resurrezione, non li purificherà e avranno doloroso castigo." (Corano 3:77)

Mentre il Profeta Muhammad intercederà per conto di tutti i credenti, il miscredente non troverà alcun intercessore, colui che adorava false divinità oltre a l'Uno e il Vero Dio.[4]

"…Gli ingiusti non avranno né patrono né alleato." (Corano 42:8)

I loro santi e i consulenti spirituali si dissoceranno, e il miscredente vorrebbe poter tornare in questa vita e fare lo stesso a coloro che ora lo rinnegano :

"Quando, alla vista del castigo, i seguiti sconfesseranno i loro seguaci, quando ogni legame sarà spezzato, diranno i seguaci: 'Ah, se avessimo la possibilità di tornare indietro! Li abbandoneremmo come ci hanno abbandonati!'. Così Allah li metterà di fronte alle loro azioni affinché si rammarichino. Non usciranno dal Fuoco." (Corano 2:167)

La pena dell'anima peccatrice sarà così intensa che infine pregherà: ‘O Dio, abbi pietà di me e buttami nel Fuoco.’[5] Sarà chiesta: ‘Desideri di possedere un mondo pieno di oro in modo che tu possa pagare per liberarti?’ A cui risponderà: ‘Sì’ Dopodiciò le sarà detto: ‘Ti è stato chiesto qualcosa di molto più facile di – di adorare esclusivamente Dio.’[6]

 

 "Eppure non ricevettero altro comando che adorare Allah, tributandoGli un culto esclusivo e sincero,  eseguire l'orazione…" (Corano 98:5)

"Quanto a coloro che sono miscredenti, le loro opere sono come un miraggio in una piana desertica che l'assetato scambia per acqua e poi, quando vi giunge, non trova nulla; anzi, nei pressi trova Allah che gli salda il conto. Allah è rapido al conto.." (Corano 24:39)

"Abbiamo giudicato le loro opere e ne abbiamo fatto polvere dispersa.." (Corano 25:23)

L'anima infedele riceverà, nella sua mano sinistra e dietro la schiena, il suo rapporto scritto, che è stato conservato da angeli che hanno preso nota di ogni sua azione durante la sua vita terrena.

"Chi invece avrà ricevuto il suo libro nella mano sinistra, dirà: ‘Ahimè, se solo non mi fosse stato consegnato il mio libro e non avessi conosciuto il mio rendiconto.’" (Corano 69:25-26)

"Quanto a colui che riceverà il suo libro da dietro le spalle, invocherà l'annientamento." (Corano 84:10-11)

Infine, verrà condotto all'Inferno:

"I miscredenti saranno condotti in gruppi all'Inferno. Quando vi giungeranno saranno aperte le sue porte e i suoi guardiani diranno: ‘Non vi giunsero forse i messaggeri della vostra gente, che vi recitarono i versetti del vostro Signore e vi avvertirono dell'incontro di questo Giorno?’ Risponderanno: ‘Sì, ma la promessa del castigo si realizza contro i miscredenti.’" (Corano 39:71)

I primi ad entrare all'inferno saranno dei pagani, seguiti da Ebrei e Cristiani che hanno falsificato la vera religione dei loro profeti.[7] Alcuni saranno guidati all'inferno, altri cadranno in esso, tirati da ganci.[8] A quel punto, il miscredente desiderà di essere trasformato in polvere, piuttosto che raccogliere i frutti amari delle sue opere malvagie.

"In verità vi abbiamo avvertito di un castigo imminente, il Giorno in cui l'uomo vedrà quello che le sue mani avranno preparato e dirà il miscredente: ‘Ahimè, fossi io polvere!’" (Corano 78:40)

 

 



Nota:

[1] Ibn Majah, Musnad, and Al-Tirmidhi.

[2] Sahih Muslim.

[3] Sahih Muslim.

[4] Sahih Al-Bukhari.

[5] Tabarani.

[6] Sahih Al-Bukhari.

[7] Sahih Al-Bukhari.

[8] Al-Tirmidhi.

Parti di questo articolo

Vedi tutte le parti insieme

Aggiungi un commento

Altri articoli nella stessa categoria

I più visti

DAILY
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
TOTAL
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)

Pick Editor

Lista d'articoli

Dalla tua ultima visita
Questo elenco è attualmente vuoto.
In ordine cronologico
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)

I più popolari

Più votati
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
I più inviati via email
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
I più stampati
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
I più commentati su
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)

I tuoi favoriti

La tua lista dei preferiti è vuota.  Puoi aggiungere articoli a questo elenco utilizzando gli strumenti articolo.

La tua cronologia

La lista della tua cronologia è vuota.

View Desktop Version