您所请求的文章/视频尚不存在。

The article/video you have requested doesn't exist yet.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

요청한 문서 / 비디오는 아직 존재하지 않습니다.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

המאמר / הסרטון שביקשת אינו קיים עדיין.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

您所请求的文章/视频尚不存在。

The article/video you have requested doesn't exist yet.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

요청한 문서 / 비디오는 아직 존재하지 않습니다.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

המאמר / הסרטון שביקשת אינו קיים עדיין.

The article/video you have requested doesn't exist yet.

L'autore del Corano (parte 2 di 3): le parole di un poeta o di un’insegnante?

Valutazione
Dimensione carattere:

Descrizione: E' possibile, che il Corano fosse stato raccontato al profeta Muhammad da parte di altri?

  • Da iiie.net (a cura di IslamReligion.com)
  • Pubblicato su 02 Jun 2014
  • Ultima modifica su 02 Jun 2014
  • Stampato: 25
  • Visto 4581 (media giornaliera: 4)
  • Valutazione Non ancora valutato
  • Valutato da: 0
  • Inviato via email 0
  • Commentato su: 0

Lo stile del Corano

Esiste una grande differenza tra lo stile del Corano e quello di Muhammad come registrato nei libri degli Ahadiith. Le differenze tra i due in ogni senso - stile e contenuto - sono subito evidenti. I detti di Muhammed (Ahadeeth) sono colloquiale, oratoria, ed espositivo, di un genere gli arabi erano già a conoscenza. Al contrario, lo stile del Corano è autorevole:

"Non abbiamo creato i cieli e la terra e quello che vi è frammezzo, se non con la verità.…" (Corano 15:85, 44:38, 46:3, 50:38)

Inoltre,

"Di’!..."[1]

Inoltre,

"…Se provenisse (il Corano) da altri che da Allah, vi avrebbero trovato molte contraddizioni." (Corano 4:82)

Inoltre,

"… Di’: ‘Portate una sura simile a questa e chiamate [a collaborare] chi potrete all'infuori di Allah, …’"(Corano 10:38)

Inoltre,

"…portate allora una sura simile a questa … Se non lo fate - e non lo farete …" (Corano 2:23-24)

Quale fallibile essere umano avrebbe scritto un libro e sfidato l'umanità a trovare discrepanze in esso, come fece l'autore del Corano (Corano 4:82)? Sarebbe  ragionevole dire, che qualsiasi studente dopo aver scritto la tesi d'esame, aggiungesse una nota al docente dicendo: "Leggete le mie risposte con cura e trovate eventuali discrepanze o errori in esso, se potete!"? Lo stile del Corano è semplicemente quella del Onnisciente Creatore.

Inoltre, il Corano è un capolavoro letterario di lingua araba, che era è rimane senza rivali nella sua eloquenza.  Il suo ritmico stile , le rime, l'impressionante profondità di espressione,la sua maestà, e " la sua inimitabile sinfonia, i suoi particolari suoni, i quali portano le persone a commuoversi"[2], scosse le fondamenta di una società che si era vantata delle sue capacità oratorie. Ogni anno furono tenuti concorsi a Mecca per chi avrebbe voluto recitare, a memoria, i pezzi più lunghi e più eloquenti. Quando il Corano fu rivelato, tutti questi concorsi subirono una battuta d'arresto, in quanto non vi fu più concorrenza.

Come il miracolo con il bastone di Mosè, che si trasformò in un vero e proprio serpente che superò la capacità di tutti i maghi del faraone in un'era nella quale gli egiziani erano noti per la loro maestria di stregoneria e magia, e il miracolo di Gesù', quando guarì il cieco e risuscitò il morto, tramite ciò superò la capacità di tutti i medici in un'era in cui gli ebrei erano noti per la loro padronanza della medicina, il Corano fu proprio il miracolo del Profeta Muhammad .[3]  Come possono tali magnifiche e indiscusse espressioni emanare da un uomo che, per 40 anni, non fu mai noto per tale capacità?

Analogie e differenze tra il Corano e la Bibbia

La semplice esistenza di somiglianze tra due libri non è sufficiente a provare che l'uno abbia copiato dall'altro. Entrambi avrebbero potuto trarre informazioni da una terza fonte comune, rappresentando così alcune somiglianze tra di loro. Questo, infatti, è l'argomento del Corano che Dio è la fonte di ogni autentica rivelazione (Corano 4:47).

Alcuni studiosi hanno notato, che i pochi cristiani, come viene raccontato, i quali incontrarono il  Profeta, che la misericordia e la benedizione di Dio siano su di lui, prima della sua missione non spesero abbastanza tempo con lui per insegnargli della loro scrittura, e nessun altra fonte storica cita che il Profeta fosse stato insegnato a proposito degli Ebrei e dei Cristiani.[4]  Inoltre, gli arabi del suo tempo erano molto ansiosi di screditarlo. Quindi, se ci fosse stato qualche maestro segreto, probabilmente lo avrebbero fatto comune.

Inoltre, potrebbe il Corano essere stato copiato dalla Bibbia essendoci profonde differenze in base al credo? Per quanto riguarda le dottrine come i concetti di Dio e il profeta, il peccato e il perdono, il Corano differisce in modo significativo con la Bibbia. Il Corano, infatti, si rivolge agli Ebrei e ai Cristiani direttamente quando correggendo ciò che afferma sono corruzioni nelle loro scritture.  È interessante notare che, le rivelazioni coraniche che parlano dei problemi dottrinali del cristianesimo, scesero in gran parte nel periodo meccano, prima della migrazione del Profeta al Medina, dove incontrò molto più studiosi ebrei e cristiani.

Anche nel caso della narrazione comune ad entrambe le scritture, le discrepanze vitali possono essere osservati. Ad esempio, il Corano, a differenza della Bibbia:

—non incolpa le donne per l'errore commesso da Adamo ed Eva (che la misericordia e la benedizione di Dio siano su di lui) disobbedendo a Dio nel giardino dell'Eden. (Genesi 3:12-17 Confronta con Corano 91:7-8 e 2:35-37);

—sottolinea che Adamo ed Eva si pentirono a Dio (Corano 7:23), e furono perdonati da Lui (Corano 02:37);

—afferma che l'eventuale dimora di Adamo ed Eva sulla Terra era già parte del piano di Dio prima ancora che li creò (Corano 2:30), e non una sorta di punizione (Genesi 3:17-19).

Altre variazioni significative possono essere viste nelle storie di Salomone [5], Abramo[6], Ismaele e Isacco, Lot, Noè[7], Mosè e Gesù[8] (chela misericordia e la be nedizione di Dio sia su di loro).

Il Corano menziona anche una buona quantità di informazioni storiche su cui la Bibbia è completamente silenziosa. Da quale parte della Bibbia furono copiati i seguenti testi?

·       Le storie del popolo di 'Ad e Thamud, e i loro profeti, Hud e Saleh.

·       Il dialogo tra il profeta Noè e suo figlio prima del diluvio (Corano 11:42-43).

·       Il dialogo tra Abramo e suo padre (Corano 6:74),inoltre tra lui e il re (Corano 2:258), e tra lui e la gente del suo popolo (Corano 22:70-102; 29:16-18; 37:83-98; 21:57).

·       La menzione della città di Iram (Corano 89:7).

·       Il Faraone dell'Esodo affogò,il suo corpo fu conservato come un segno per la gente delle generazioni future (Corano 10:90-92).

·       Il miracolo di Gesù quando parlò dalla culla (Corano 3:46), e formò (per volontà di Dio), un uccello d'argilla (Corano 3:49), ecc.

Per ulteriori esempi, vedere i seguenti riferimenti del Corano: 21:69, 2:260, e 3:37.



Nota:

[1] Questo è menzionato in tantissime parti del Corano. Vedi. Corano 112.113.114 per esempio.

[2] Marmaduke Pickthall, The Meaning of the Glorious Quran, New York: The Muslim World League, 1977, p.vii.

[3] Sahiih Al-Bukhari Vol.6, Hadiith No.504; Sahiih Muslim Vol.1, Hadiith No.283.

[4] Bilal Philips, Usuul at-Tafsiir, Sharjah: Dar al-Fatah, 1997, p.127-128.

[5]il Corano rifiuta che questo Profeta fu mai un adoratore di idoli – confrontare Corano 2:102 con 1Re 11:4.

[6] il Corano descrive il racconto della storia del comando di Dio di sacrificare suo figlio come si verificò in un sogno con suo figlio come un partecipante consenziente, prima di essere salvato da un intervento di Dio, mentre la Bibbia parla di Dio che parla direttamente a lui e a suo figlio come ignaro di i suoi piani - confronto Corano 37:99-111 con Genesi 22:1-19

[7]La Bibbia descrive il Diluvio Universale dicendo di aver coperto tutta la terra, mentre il Corano descrive il diluvio solo come un evento locale, una descrizione che è più coerente all'evidenze scientifiche - confronta Corano 25:37 Genesi 07:23.

[8]Una fondamentale differenza è l'insistenza del Corano, che in verità Gesù non fu mai crocifisso.

Aggiungi un commento

Altri articoli nella stessa categoria

I più visti

DAILY
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
TOTAL
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)

Pick Editor

Lista d'articoli

Dalla tua ultima visita
Questo elenco è attualmente vuoto.
In ordine cronologico
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)

I più popolari

Più votati
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
I più inviati via email
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
I più stampati
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)
I più commentati su
(Leggi di più...)
(Leggi di più...)

I tuoi favoriti

La tua lista dei preferiti è vuota.  Puoi aggiungere articoli a questo elenco utilizzando gli strumenti articolo.

La tua cronologia

La lista della tua cronologia è vuota.

View Desktop Version